mercoledì 8 agosto 2018

Brillante esempio di viabilità

Non faccio considerazioni... 

No, non faccio considerazioni qui, le faccio dopo il video:


Quella dell'autobus ovviamente è una scherzosa battuta...
Vorrei capire come fare a non parlare di propaganda. Quanto è lunga quella pista? Pardon, quanto è corta? Quanto è larga quella pista? Pardon, quanto è stretta, visto che stando al Codice della strada la larghezza massima per un velocipede è 1,3 metri? Come si deve comportare un bencapitato ciclista nella prima rotatoria? Non può tornare indietro nonostante la strada sia a doppio senso fino all'incrocio? E nel primo tratto di via Rosselli, come si fa a far convivere in due spanne ciclisti, bidoni della differenziata e pachidermi di latta? Che cosa farà chi esce da uno di quei cancelli, dovrà comprare un periscopio per vedere se arriva qualcuno in bicicletta dietro al muretto? 
Più che altro: avanzava della vernice gialla o bisognava cercare una scusa per dire "abbiamo fatto centinaia di metri di nuove piste ciclabili, i ciclisti sono più sicuri nella nostra città"? Ah come sono malfidente... Sono proprio un vero ingrato! 

1 commento:

Bruno Grizzi ha detto...

Bisognerebbe denunciare alle autorità preposte chi di dovere per spreco di vernice e lavoro inutile con spreco di denaro pubblico, o quantomeno un'interrogazione comunale al prossimo consiglio per motivare questi "bellissimi" lavori.