lunedì 3 settembre 2018

2.GP Camagna Monferrato F1 a pedali

Sabato 1 settembre siamo tornati a Camagna Monferrato per la seconda edizione del GP, stavolta in edizione diurna-serale. Ecco il video:




mercoledì 29 agosto 2018

Fine stagione bollente per la F1 a pedali

http://f1apedali.blogspot.com/2018/08/fine-estate-bollente.html

Siete ancora sotto l'ombrellone? O siete reduci dalle code interminabili del rientro? Prendete fiato e preparatevi a un mese super hot!

Andiamo verso un fine stagione spettacolare con i seguenti GP:

- 30 agosto, 7° GP di Biassono (MB) a due passi dalla pista di Monza, durante il week-end del GP di F1 (quello a motore)

https://www.facebook.com/events/1198986160241535/

- 1 settembre, 2° GP Camagna Monferrato (AL), fantastica pista su fantastici saliscendi, seconda edizione

- 9 settembre, 2° GP Cigliano, uno di GP meglio organizzati di sempre, seconda edizione

- 16 settembre, 1° GP Invorio, primissima edizione, primo GP di sempre nel novarese



https://www.facebook.com/events/275948456557651/

che organizzeremo noi con l'aiuto delle Volpi d'Invò, dell'AIB Invorio e del Comune di Invorio

- 23 settembre, 1° GP Mornago (VA), primissima edizione

Da non perderne uno!

Una ciclabile in vacanza


Siamo stati con tutta la famiglia reclinata a Tortoreto Lido, in Abruzzo, insieme a Rev e Tamber che ci hanno scorazzato in lungo e in lungo sulla ciclabile che va da Roseto degli Abruzzi a San Benedetto del Tronto, senza soluzione di continuità.

mercoledì 8 agosto 2018

domenica 22 luglio 2018

La Rev Gravel

La reclinata Rev nasce come trasformazione di una bici da corsa in bici reclinata.


Quindi componenti da velocità, per andare su asfalto e fine. Velocità, pura velocità. Ma se, anziché partire da una stradale bdc si partisse da una gravel-ciclocross? Che tipo di ibrido verrebbe fuori?

domenica 15 luglio 2018

Come costruire un sedile in fibra di carbonio

Come costruire un sedile in fibra di carbonio a partire da un semplice stampo in lamiera. Tutta la procedura in tempo reale (ma con video accelerato):


lunedì 9 luglio 2018

Come cambieranno le bici del futuro con la stampa 3d

E' un po' che se ne parla nell'ambiente e così, pubblichiamo volentieri questo articolo sulla stampa 3d che ci è stato inviato da una ditta del settore perchè venisse inserita nel nostro blog. Tutto questo a titolo informativo, con la speranza che qualche auto costruttore possa trarre degli spunti utili. Quindi, eccolo qua; a voi i commenti:


La continua innovazione dei processi di Additive Manufacturing ha il potenziale di migliorare e personalizzare la produzione di molti componenti delle biciclette. La domanda è quindi assolutamente lecita: come cambieranno nel futuro - o forse nel presente - questi mezzi di trasporto popolari ormai da circa 200 anni?



Facciamo un passo indietro… lo sviluppo dei primi prototipi di biciclette, simili a quelle attuali, iniziò nella seconda metà dell’ottocento. Stiamo parlando del “biciclo”, il celebre modello utilizzato dai nobili, con la ruota posteriore molto più grande di quella anteriore.


In circa due secoli di sviluppo di questo mezzo di trasporto, i cambiamenti apportati sono stati numerosi, fino alla modifica completa di quasi tutti i componenti.

#BASTAUTODOVENONSERVONO

Il Triciclone biposto si muove!

Di Giacomo Righi 

Beh siamo onesti, manca ancora quasi tutto... ma dopo aver montato i sedili in maniera quasi definitiva, come resistere alla tentazione di mettere la catena e provare a fare qualche metro nel cortile? Ho collegato la trasmissione con i deragliatori tenuti fissi in una posizione che permetteva il movimento e via, coi freni "a ciabatta" e tre gommacce di recupero mezze sgonfie! Non sto a descrivere gli aggiornamenti al telaio, che con un po' di "trova le differenze" si notano facilmente.



sabato 7 luglio 2018

martedì 12 giugno 2018

Monza, campionato italiano HPV 2018

Arriva giugno, arriva puntuale la Festa dello Sport e con essa la seconda prova di campionato HPV a Monza.

35 concorrenti, molti gli stranieri, una giornata sostanzialmente bollente.
Un solo obiettivo: vincere. E sopravvivere. Due obiettivi, insomma.
Meglio carenati-veloci o freschi-lenti?

Personalmente, la seconda che hai detto:  fresco sulla mia Rev HTH (Highway To Hell), pronto a sfidare chiunque mi fosse porto innanzi, privo di carenatura. Per quelli con la carenatura, lo svantaggio appare una sfida parecchio improba. Troppo il vantaggio di una carenatura integrale ma in gara tutto può succedere.

Ecco il video: