sabato 10 marzo 2018

Rev by Marco Cerica "Carbonhair"

La marea Rev a trazione anteriore si allarga.

Marco Cerica alias "Carbonhair", atleta di ottimo livello che ha partecipato a diverse edizioni del mondiale HPV (credo sia anche stato campione di categoria) e detentore del miglior tempo mai ottenuto alla Nove Colli su una reclinata, nonché amico del Tonino nazionale, si è cimentato nella realizzazione di una sua interpretazione della Rev, raggiungendo un risultato davvero pregevole. Ecco le foto e suoi commenti, da facebook:

  

Tanto lavoro, tanto tempo, tanti problemi da risolvere ma, alla fine tanta soddisfazione.
Tagliare, modificare, incollare di nuovo, fasciare con resina e carbonio. Il moncone del tubo obliquo, lavorato a punta con attacco portafanalino a scomparsa.





   

Il manubrio regolabile in altezza ed in lunghezza assicura il corretto posizionamento del ciclista senza alcuna interferenza.

Particolare forcella/carro anteriore.

   

CARBONHAIR: il mio nick name sui vari forum di bici reclinate, dal 2004. Ma è anche il marchio di una specifica linea di abbigliamento sportivo per recumbent bike e coprisella con zaino incorporato.



Un telaio alla fine "armonico", esteticamente gradevole. Particolare del telaio con trapezio centrale e forcella a sostegno della ruota posteriore.

    
Tutto fatto in casa compresa verniciatura e decalcomanie. Elaborazione grafica insieme a mio fratello Graziano è mia nipote Silvia stampate poi dal mio amico Fabrizio Tardito.

   

Ed ora i ringraziamenti a tutti coloro che mi hanno regalato i telai se pur incidentati ed alcuni materiali. Ad Arnaldo Montanini, ad Andrea Miggiano. Un ringraziamento particolare a Giuseppe Caprio per il suo supporto.

   

La sella in carbonio è fissata ad una piastra forata a scomparsa ed è regolabile con una escursione di 12 centimetri.

Vorrei citare infine Marco Ruga anche se non lo conosco, E' stato il primo in Italia a sperimentare queste tecniche di autocostruzione, con risultati eccellenti, dando linfa a questa "nuova tendenza" a questo nuovo modo di pedalare che sta già entusiasmando molti di noi.



Pensavo ai ciclisti che li avevano posseduti, al tipo di incidente che aveva portato alla rottura, se si erano fatti male, al dispiacere di perdere queste bici, attrezzi di fatica, di soddisfazione, di sacrificio ma di gioia.
Queste bici ormai inutilizzabili che riprendono vita in questo prototipo: CARBONHAIR FRONT WHEEL DRIVE.


3 commenti:

Alessandro Iacopini ha detto...

Molto interessante. Molto ben rifinita. Curioso l'appoggio del sedile direttamente sulla ruota posteriore tipico di altri modelli reclinati. che tipo di sensazioni ti dà? Io sono quello che chiede le recensioni. Ma ancor prima di leggere ti faccio i complimenti!

EBS ha detto...

Complimenti,
un'altra bellissima Rev da mostrare con orgoglio sul blog.
Sono contento di vedere che questa geometria è piaciuta ed ha convinto molti ad aguzzare l'ingegno e a  mettersi in gioco con risultati che hanno dell'incredibile per essere realizzazioni artigianali il più delle volte realizzate in garage o cantina.
Adesso non resta che macinare km per diffondere il verbo e, se possibile, come già chiesto da Alessandro,  riportarci sensazioni e pareri sul nuovo mezzo.
Grazie!

Martinius Berg ha detto...

Marco Cerica
This is a beauty FWD recumbent. The geometry and the finished is very very ..... nice :-) Could you tell me if this bike works good when riding it ? Is your bike made from carbon frames ? Have you use clue or weld the frame parts ? I have been looking the FWD Cruzbikes and the FWD Performer they nice to. The new Cruzbikes have a high price .

Martinius Berg/Norway
Challenge chamsin recumbent rider
martinius.berg@bbnett.no