lunedì 11 dicembre 2017

La Rev 9 "Superleggera"

Un'altra?!?

Per controbattere tutti i miei detrattori, che vedono probabilmente (e giustificatamente) in me un fanatico cantinaro costruttore senza speranza che si ostina a seguire un'idea,  vado a citare un famoso aforisma:
"Le probabilità di fallimento non dovrebbero mai distoglierci dal sostenere una causa in cui crediamo"
Abraham Lincoln


Against all my detractors, who probably see (and justifiably) in me a fanatic builder without hope that stubbornly follows an idea, I'm going to quote a famous aphorism:
"The probabilities of failure should never distract us from supporting a cause we believe in"
Abraham Lincoln




E, più banalmente:
"Le Rev sono come le ciliege: una tira l'altra" (anonimo).
Qui il video della mini "presentazione":


And, more trivially:
"Revs are like cherries: one pulls the other" (anonymous).
Here the video of the mini "presentation":


Per fare luce prosaicamente sul lato squisitamente tecnico, l'ho costruita in parallelo con la "8" (e questo è il motivo delle due presentazioni quasi contemporanee), modificando, a questo giro, un telaio Look di qualche anno fa. Ma grazie alla componentistica di buona-ottima qualità può essere convenientemente definita contemporaneamente "9" e  "Superleggera".

Turning the lights on to underline the exquisitely technical side, I built it in parallel with the "8" (and this is the reason for the two almost contemporary presentations), modifying, at this time, a Look road bike frame a few years old. But thanks to the good-quality components it can be conveniently defined  the "9" and "Superleggera".




In realtà è molto simile alla ottava, a parte le parti di telaio bianche che qui sono color carbonio e per il passo che passa da 107 cm a 110 cm. La differenza maggiore la fa il peso sempre più simile a quello di una bici da corsa. Taglia di qua, taglia di là, lima questo e lima quello, siamo arrivati a 8.5 kg, tutto compreso, con cerchi Ambrosio ad alto profilo, quindi votati più alla velocità che alla leggerezza.
Con cerchi più spinti, tipo Fulcrum Zero o addirittura dei tubeless, si sarebbe potuto arrivare a 8.2-8.3 kg. Il peso del telaio senza ruote è infatti di 5.8 kg.
Penso che, per una bicicletta da corsa tagliata e fatta praticamente tutta in cantina, a parte un pezzo di telaio, non si possa pretendere di più.
A breve, appena il tempo atmosferico lo permetterà, farò alcuni test per vedere se sta effettivamente tutta insieme...

"Semplificare, vuol dire anche aggiungere leggerezza (Colin Chapman)"

In reality it is very similar to the Rev #8, apart from the white frame parts that are carbon-colored here and for the wheelbase that changes from 107 cm to 110 cm. The biggest difference is weight that is increasingly similar to that of a racing bike. Cut here, cut it out, it weights 8.5 kg, pedals included, with high-profile Ambrosio rims, that aim more for speed than for lightness.
With lighter rims, like Fulcrum Zero or even tubeless ones, it could have reached 8.2-8.3 kg. The weight of the frame without wheels is 5.8 kg.
I think that, for a racing bike cut and made practically all in a cellar, apart from a piece of frame made for itself, you can not expect more.
Soon, as the weather allows it, I'll do some tests to see if it's actually all together ...

"Simplify, it also means adding lightness (Colin Chapman)"



4 commenti:

Alessandro Iacopini ha detto...

Ancora complimenti. Il nome réV comincia ad andare stretto a questi modelli. Le evoluzioni, dalla prima versione, sono state notevoli e continue,e chi legge il nome capisce l'idea ma neppure immagina lo sviluppo e l'incremento di prestazioni inesorabile di questi mezzi. Ognuno di questi è una nuova idea, una nuova frontiera raggiunta.
Avanti così!

EBS ha detto...

Quando è troppo è... davvero troppo!! ;-)

Qualche giorno fa mi complimentavo dicendo "...siete stati bravissimi perchè avete reso possibile l'impossibile, più precisamente, riuscire a realizzare una bicicletta reclinata da 9 KG!" e, stasera, prima di andare a nanna, faccio un giretto su "biciclettereclinate.blogspot.it" e.... com'è possibile?
Un'altra REV?!?!
A quattro giorni dalla precedente?!?
Inoltre, come fa a pesare SOLO 8,5 Kg essendo una reclinata?
Ed io che avevo appena dichiarato: "...riuscire a realizzare una bicicletta reclinata da 9 KG!"
Forse ho capito, va a vedere che il nuovo telaio scatolato è stato riempito d'elio.
No, ricordo benissimo di avere visto i fori per la regolazione del sedile.
Mah...
Non so, non ho capito bene ma almeno una cosa mi è chiara, mai più sfidare Marco dicendo "...sono davvero curioso di vedere come sarà la prossima versione" perchè la prossima, arrivati a questo punto, potrebbe anche avere un telaio fatto in Adamantio :-)
A parte le battute, avendo finito gli aggettivi superlativi non posso fare altro che farti i complimenti esortandoti a continuare cosi!

SkyPilot ha detto...

What does this mean?
"In reality it is very similar to the octave, apart from the white frame parts that are carbon-colored here and for the pass that goes from 107 cm to 110 cm. "

Sorry, English only for me.

Marco Ruga ha detto...

The octave means "rev number 8" that is the rev with the white and red boom. It has a 110 cm wheel base instead of 107 cm