domenica 14 gennaio 2018

Domenica in

Le basse temperature non ci spaventano ed eccoci, io e quel simpaticone mezzo centenario di Serafino (per chi non lo sapesse tra di noi ci sono 10 anni nonché 10 cm, vedasi la foto qui sotto e, anche se non sembra, il più giovane è quello pelato e cioè io...), una domenica di un gennaio come tanti, di un anno come molti altri, sulle salite del Vergante, a pedalare con quello strano oggetto a due ruote con il sedile e la catena lì davanti noto come "Rev".


Giro tranquillo a fasi alterne ma non troppo, con qualche tirata soprattutto in pianura anche insieme ad alcuni gruppi incontrati lungo la strada. In salita il mio vecchio e come tale saggio compagno mi ha costretto a tenere una andatura "costante e redditizia".  Elegante come una berlina, scattante come un go-kart (cit.). Ma alla prima occasione datami dal mio allenatore (in realtà ho fatto finta che l'auricolare non funzionasse .....prontoooo...non sento....inteferenzaaaa....io vadooooo...ehhhh...), sono per l'appunto scattato, felice come un tornado in un parcheggio di roulotte (cit.)


"Ecco, ci siamo... 
Concentrati.
Velocità, sono pura velocità. Un vincitore, 42 perdenti: i perdenti io me li mangio a colazione. Colazione? Forse avrei dovuto fare colazione, ora mi sentirei meglio... No no no no, resta concentrato...
Velocità... 
Sono più che veloce. 
Sono più che rapido, sono una Saetta!"
(cit.)

Giovani, giovanissimi, arzilli anziani che escono con la bici del dopoguerra, un poco alticci dopo quei 5 o 6 bianchini al bar, abbiate timore. Come noto ormai a molti, il nostro motto è "non si fanno prigionieri".

Qui sotto la testimonianza video, per chi non c'era. E per chi c'era, per potersi rivedere. Siamo meglio dei fotografi del matrimonio, che ogni tanto si imboscano con qualche invitata e invece noi, sempre lì a pedalare, con la Go-Pro costantemente accesa. Oddio proprio sempre no, se scappa la spengo. Se mi ricordo. Oddio, se c'è qualche strana sequenza nel video, avvertitemi, si sa mai che sia finita dentro per sbaglio. Esibizionista sì, ma non "quel" tipo di esibizionismo. Che poi quando fa freddo è un esibizionismo piccolo piccolo. Beh, anche quando fa tiepido o è piena estate ma questa è un'altra storia che non credo interessi così tanto al lettore medio del blog...


Velocità. Siamo pura velocità (cit.). A meno che non mi salti un ginocchio o un legamento, con tutti quegli scatti da giovinotto. 
L'età avanza, anche se facciamo finta di non ascoltare il rapido passare di inverni, stagioni, anni e lustri...

Anzianità, siamo pura anzianità.

Ma la bici mantiene giovani. La Rev di più.

4 commenti:

bitzo ha detto...

'sta puntata eravate meglio di savoldelli e boglia su bike channel ne "le grandi salite" :D

EBS ha detto...

Bellissimo video e devo dire che tu e Serafino siete troppo forti e mi fate morire dal ridere.

Partite tranquilli per il vostro giretto in Rev ma, guai ad incrociare un gruppetto di ciclisti in BDC perchè si scatena la bagarre ed è finita (per loro).

Poi dai, non si fa così.. gruppetti di giovani promesse del ciclismo intenti ad allenarsi sotto la supervisione dell'ammiraglia e poi arrivano due "vecchietti" (scusate se mi permetto ma ad occhio quei ragazzi hanno meno della metà dei vostri anni) con delle bici "strane" a rompere le uova nel paniere.

Non si fa così.. davvero, non si fa così ;-)

Alessandro Iacopini ha detto...

Ohhh si che si fa così. Eccome se si fa! Solo per scherzo, per ora. ...

jacklanterna ha detto...

Siete 2 carogne... li aspettate vi fate sorpassare e poi li umiliate! :)
Grandi!